quale olio cbd comprare
Redazione

Redazione

Olio CBD, quale tipologia e concentrazione comprare

Se segui il nostro sito ormai saprai che l’olio CBD ha moltissimi effetti benefici sull’organismo, sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista mentale.

Chi per la prima volta entra in contatto con questo fantastico mondo però potrebbe sentirsi perso di fronte alle tante opportunità di acquisto.

Esistono diversi prodotti, con diverse concentrazioni, isolati, full spectrum co diversi oli vettore rendendo quindi l’acquisto piuttosto difficoltoso.

In questa guida proveremo noi del Cannabis Light District ad aiutarti nella scelta di quale olio cbd comprare in comparazione con le varie offerte presenti sul mercato.

Olio CBD isolato o Full Spectrum?

Il primo quesito a cui trovare risposta è: devo comprare olio CBD isolato o olio CBD full Spectrum?

Non esiste una risposta valida per tutti, tuttavia quello che è importante sapere sono le differenze tra questi due prodotti.

L‘olio CBD isolato è un olio vegetale che può essere di varia natura al quale viene aggiunto cristallo puro di CBD.

All’interno del flacone troverai solo queste due sostanze, l’olio vegetale e il CBD puro.

L‘olio CBD Full Spectrum al contrario dell’isolato contiene tutte le molecole contenute all’interno del fiore di canapa ricca di CBD.

Qui oltre all’olio vegetale e al CBD troverai tutta una serie di cannabinoidi e terpeni. Tra le varie componenti troverai anche il THC in piccolissime dosi permesse dalla legge in quanto il THC seppur in piccole dosi è presente nella pianta di canapa.

Abbiamo anche un terzo tipo di olio CBD cosiddetto Broad Spectrum che come il Full Spectrum contiene diversi terpeni e cannabinoidi, ma non il THC.

In definitiva, il CBD a spettro completo o Full Spectrum, include molti dei cannabinoidi e dei composti della pianta di cannabis, incluso fino allo 0,5% di THC.

Il CBD ad ampio spettro o Broad Spectrum contiene tutti gli stessi composti del CBD a spettro completo, meno il THC.

Gli isolati di CBD contengono solo CBD: nessuno degli altri cannabinoidi e composti della pianta è incluso.

Avendo bene in mente la differenza tra i vari oli, non esiste un olio meglio di un altro, tuttavia diverse ricerche scientifiche individuano nell’olio CBD Full Spectrum la migliore qualità ed efficacia in quanto i vari cannabinoidi lavorano insieme creando il cosiddetto effetto entourage, cioè il meccanismo mediante il quale le sostanze contenute nella cannabis agiscono in sinergia per esercitare effetti distinti.

In parole semplici, l’effetto entourage ci dice che il fitocomplesso presente nei fiori della cannabis è più efficace quando tutti i suoi composti sono presenti e agiscono all’unisono rispetto all’azione di un solo componente isolato.

Quale concentrazione di olio CBD comprare

quale olio cbd comprareQui sul nostro sito abbiamo parlato ampiamente del dosaggio di CBD, su come non esista una risposta valida per tutti e come la situazione varia di caso in caso.

In linea generale, coloro che non hanno particolari patologie e vogliono provare ad iniziare con l’assunzione di CBD decidono con le concentrazioni inferiori come quelle del 5% e del 10%.

Noi abbiamo volutamente deciso di iniziare con l’olio CBD 10% in quanto crediamo che questa sia la concentrazione minima per notare gli effetti benefici del CBD.

Chi invece deve iniziare sin da subito una terapia per alleviare dolori tipici di una patologia importante, si deve partire con l‘olio CBD 25% così dar modo al CBD e agli altri cannabonoidi presenti di lavorare per il benessere dell’organismo.

In ogni caso, mai assumere CBD per pochi giorni sperando nel miracolo improvviso, in tutte le ricerche effettuate per testare la potenza del cannabidiolo si prendono in considerazioni tempi minimi di un mese fino ad oltre un anno.

Il CBD per espletare il suo lavoro ha bisogno di costanza e tempo, si devono seguire le giuste proporzioni per un periodo minimo stabilito.

Quale olio vettore scegliere?

L’olio vegetale vettore in cui vengono disciolti i cannabinoidi è una componente fondamentale del prodotto e determinerà la qualità del prodotto finito.

Noi dei Cannabis Light District insieme al nostro laboratorio di ricerca abbiamo individuato 3 specifici oli per incrementare la potenza e il lavoro del CBD.

Il più utilizzato è senza dubbio l’olio di semi di canapa BIO, l’olio che si ricava dalla spremitura dei semi di canapa appunto.

L’olio ricavato dai semi di canapa è un prodotto naturale dalle doti davvero straordinarie. La molteplicità dei suoi benefici è dovuta in particolare alla presenza di acidi grassi essenziali e principi attivi che lo rendono un rimedio naturale antiossidante, antinfiammatorio e immunomodulante.

Un altro olio che abbiamo deciso di utilizzare è l’olio di semi di vinacciolo, l’olio che si ricava dalla spremitura dei semi di uva.

Diverse sono le proprietà benefiche che vengono attribuite all’olio di vinaccioli: viene per esempio ritenuto in grado di ridurre la quantità di colesterolo presente nel sangue, grazie agli acidi grassi omega 6 che contiene.

La presenza di molteplici sostanze antiossidanti tra cui i polifenoli fa sì che questo olio risulti particolarmente benefico per la salute del sistema cardiovascolare.

L’altro olio che abbiamo deciso di utilizzare è l’olio di cocco MCT, un olio costituito da un grasso che contiene trigliceridi a catena media.

I grassi a catena media contenuti all’interno dell’olio MCT possono essere utili per chi deve perdere peso, a controllare l’appetito, contro l’infiammazione, per fornire energia extra all’organismo.

Quale olio CBD comprare?

Dopo questa breve guida su quale olio CBD comprare speriamo che le tue idee siano leggermente meno confuse.

Non esiste una risposta univoca per tutti, alla fine quello che conviene fare è provare, testare su se stessi i vari prodotti e poi agire di conseguenza per ottimizzare gli effetti dell’olio CBD su te stesso.

Se vuoi provare uno dei migliori oli CBD sul mercato, vai al nostro shop.

Condividi l'articolo my friend :)